Gestire le risorse: il tempo – 1^ parte

L’ultima volta ti ho parlato di come gestire le risorse finanziarie in momenti di forzata economia, oggi ti parlo di un’altra risorsa preziosissima: il tempo.
Il tempo sembra non bastare mai, eppure è lo stesso per tutti, ma se hai la sensazione di non essere mai in pari con le cose da fare, o se ti riduci sempre all’ultimo momento, quello che devi rivedere è il modo in cui lo gestisci.

Inizia con il decluttering

Sì, il decluttering si può fare anche per il tempo.
La prima cosa che devi fare è guardare con obiettività al modo in cui passi la tua giornata: se ti trovi a passare più tempo a gestire le cose e gli impegni degli altri che i tuoi, c’è qualcosa che non va.
Non voglio dire che non bisogna aiutare gli altri, ma che al primo posto devi mettere le esigenze tue e della tua famiglia “stretta”, gli altri vengono dopo. Ad eccezione delle situazioni di emergenza, naturalmente.
Insomma, si tratta di riuscire a dire di no e non sempre è facile; io per esempio ho dovuto imparare, come ti ho raccontato qui.

Prima il dovere, poi il piacere

Detestavo sentirmelo dire da piccola 😀 , ma è un consiglio sempre valido: prima fai le cose che devi fare, poi trascorri il tempo libero (che a quel punto è davvero libero), come meglio credi e non il contrario.

Impara a gestire le pause

Le pause sono importantissime per staccare, rinfrescare la mente e riposare il corpo, ma non devono prendere il sopravvento. Se conosci già la tecnica del pomodoro saprai che una divisione dei tempi ottimale è 25 minuti di lavoro / 5 minuti di pausa. Cosa fare per cinque minuti per distrarti senza perdere il ritmo? Ti ho dato qualche suggerimento in un post dove ti racconto cosa faccio io .

Fai già queste cose?
Qual è quella che ti risulta più difficile?