Gestire le risorse: il tempo – 1^ parte

L’ultima volta ti ho parlato di come gestire le risorse finanziarie in momenti di forzata economia, oggi ti parlo di un’altra risorsa preziosissima: il tempo.
Il tempo sembra non bastare mai, eppure è lo stesso per tutti, ma se hai la sensazione di non essere mai in pari con le cose da fare, o se ti riduci sempre all’ultimo momento, quello che devi rivedere è il modo in cui lo gestisci.

Inizia con il decluttering

Sì, il decluttering si può fare anche per il tempo.
La prima cosa che devi fare è guardare con obiettività al modo in cui passi la tua giornata: se ti trovi a passare più tempo a gestire le cose e gli impegni degli altri che i tuoi, c’è qualcosa che non va.
Non voglio dire che non bisogna aiutare gli altri, ma che al primo posto devi mettere le esigenze tue e della tua famiglia “stretta”, gli altri vengono dopo. Ad eccezione delle situazioni di emergenza, naturalmente.
Insomma, si tratta di riuscire a dire di no e non sempre è facile; io per esempio ho dovuto imparare, come ti ho raccontato qui.

Prima il dovere, poi il piacere

Detestavo sentirmelo dire da piccola 😀 , ma è un consiglio sempre valido: prima fai le cose che devi fare, poi trascorri il tempo libero (che a quel punto è davvero libero), come meglio credi e non il contrario.

Impara a gestire le pause

Le pause sono importantissime per staccare, rinfrescare la mente e riposare il corpo, ma non devono prendere il sopravvento. Se conosci già la tecnica del pomodoro saprai che una divisione dei tempi ottimale è 25 minuti di lavoro / 5 minuti di pausa. Cosa fare per cinque minuti per distrarti senza perdere il ritmo? Ti ho dato qualche suggerimento in un post dove ti racconto cosa faccio io .

Fai già queste cose?
Qual è quella che ti risulta più difficile?

Gestire le risorse finanziarie


Prima o poi capita a tutti (o quasi), di dover buttare un occhio alle finanze e se non hai mai sperimentato questa situazione, può essere forte la tentazione di andare nel panico prima o di votarti all’austerità più completa poi.
Nessuna delle due “soluzioni” è ideale, né tanto meno utile a meno che tu le riesca a trasformare in chiave costruttiva.

Non panico ma consapevolezza.

È giusto stare in guardia ed evitare di sprecare i soldi, ma invece di andare nel panico, questo è il momento per guardare con obiettività alla tua situazione, evitando di rimandare a un futuro imprecisato la necessità di sederti con carta e penna a fare i conti.

Non austerità, ma economia.

È il momento di buttare giù una lista di priorità: cosa è davvero importante?
Dov’è che stai investendo risorse che potresti destinare ad altro o anche solo risparmiare?

Considera che situazioni di questo tipo sono ottime occasioni per cambiare punto di vista e abitudini; ad esempio, rivedere la spesa alimentare e scegliere di comprare quello che effettivamente di serve limitando o addirittura evitando i prodotti pronti da consumare in favore di materie prime più economiche e sane, può farti scoprire una passione per la cucina o semplicemente, scoprire nuove ricette e abbinamenti.
Ridurre l’acquisto di prodotti preparati riduce anche la quantità di involucri e materiali di scarto, con un impatto decisamente positivo per l’ambiente.

Se stai passando un periodo di questo tipo, prendilo come una parentesi palestra in cui poter allenare capacità che ti ritroverai e che saprai sfruttare al meglio anche quando fare economia sarà solo una scelta e non più una necessità.

Scegliere di gestire al meglio le risorse, e non solo quelle finanziarie, è infatti un approccio alla vita quotidiana che può fare davvero la differenza, e che può permetterti di concentrarti sui tuoi progetti e perseguire quindi i tuoi obiettivi.

Io in questo periodo sto guardando ai miei progetti con una nuova consapevolezza e un nuovo slancio, e sto per intraprendere un percorso che mi permetterà di concretizzare tutte le fantastiche idee che ho in testa 🙂 , e un primo passo fondamentale è stato aprire partita Iva.

Piccoli business crescono e l’impegno è tanto, così come le risorse coinvolte, a partire dal tempo, di cui ti parlerò la prossima volta.

Se pensi di avere bisogno di un aiuto per rivedere il tuo stile di vita, e organizzare le tue priorità, qui trovi il modulo e le info per contattarmi 🙂 .