Piccole soluzioni per piccoli/grandi problemi di organizzazione

Come ho risolto i piccoli problemi che sarebbero derivati dallo spostamento dei mobili nel corner dello scrapcorner 🙂 .

Post piccole soluzioni scrapcorner

Se la volta scorsa ho raccontato come l’incontro con la bacheca dei miei sogni 😀 abbia risolto alcuni problemi di organizzazione e decorazione dello scrapcorner, non ho parlato di quelli invece che sono sorti in conseguenza alle modifiche apportate.
Un po’ come quando si fanno acquisti (ne ho parlato in questo post), quando si acquisisce o anche solo si sposta un elemento in un ambiente, bisogna tenere conto delle eventuali conseguenze, quindi oltre ad aver preso le misure, prima di procedere con la piccola trasformazione del mio spazio creativo, ho dovuto considerare cosa sarebbe cambiato.

Prima di tutto, ecco il corner dello scrapcorner appena prima delle modifiche: lo scaffale color silver (un reperto Ikea che una volta si chiamava BENNO e adesso si chiama GNEDBY), era un po’ un pugno nell’occhio, ma creava una rientranza perfetta per nascondere lo sgabellino pieghevole (fondamentale per raggiungere i ripiani più alti); inoltre alcune scatole sono appoggiate a terra e sopra a queste la Big shot, che meritava senz’altro uno spazio più consono 🙂 !
Uno dei problemi poi era quello del cestino della carta straccia… per fare un minimo di differenziazione degli scarti, ma evitare di riempire lo spazio di cestini (il mio scrapcorner si trova nella camera da letto), mi rassegnavo ad appendere un sacchetto di plastica e un sacchetto di carta, che poi svuotavo di volta in volta; una soluzione scomoda e poco pratica.

Corner dello scrapcorner prima

Ecco invece come si presenta ora: dopo un po’ di decluttering, sono riuscita ad organizzare i moduli bianchi in modo da togliere tutte le scatole da terra, e sicuramente, il colpo d’occhio è migliore.
Entrando nella stanza infatti, lo scaffale silver rimane nascosto e p
er dare un po’ di luce all’angolo che rimaneva troppo buio ho appeso delle lucine a led bianco freddo 🙂 .

Corner dello scrapcorner rinnovato

Per il problema del cestino, liberatosi finalmente lo spazio a terra, ho risolto acquistando il bellissimo bidone KNODD di Ikea (quello piccolo da 16 litri), che ho organizzato all’interno con tre diversi sacchetti tenuti insieme da un fermaglio a clip; mentre lavoro a qualcosa, lascio il coperchio (fornito di praticissimo gancio), appeso e una volta finito, richiudo e la soluzione rimane pratica ma anche estetica 🙂 !
Sempre nell’angolo, trovano posto adesso il vassoio per i progetti in progress e un contenitore di recupero provvisorio per contenere i rotoli di carta e/o vinile.

Ottimizzazione spazio e raccolta differenziata creativa

Per lo sgabellino, ho utilizzato un gancio con calamita che avevo in casa; non è abbastanza forte da tenere appeso lo sgabello con tutto il suo peso, ma è sufficiente per mantenerlo agganciato alla parete della cassettiera di metallo (sotto alla scrivania), ed evitare che cada. Rimane nascosto ma comunque a portata di mano e il momentaneo panico da “dovemettoadessolosgabello?” è stato risolto 😀 .

Sistemazione sgabellino

Piccolo bonus: un fermacavi in tinta con lo scrapcorner per tenere fermo un cavetto USB, ha trovato posto vicino alla scrivania creando così una mini charging station 🙂 .

Mini charging station

Inutile dire che quanto più è creativa la soluzione, maggiore è la soddisfazione che si prova nel trovarla; ora lo spazio è molto più bello e funzionale, ed è un piacere stare alla scrivania a lavorare o a creare!

Nel frattempo l’ondata di riorganizzazione sta procedendo …quale sarà il prossimo obiettivo? 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *