Natale organizzato: biglietti d’auguri

Organizzazione card Natale

 

Ti ho già parlato in questo post di come sia importante semplificare il più possibile prima di organizzare le varie attività e gli impegni di questo periodo di feste.

Oggi ti racconto come ho sviluppato questo approccio per quanto riguarda la realizzazione e l’invio dei biglietti di auguri.
Elencandoti i vari step, spero di aiutarti a portare a termine una delle cose da fare in questo periodo pienissimo, perché l’obiettivo è sempre quello di viverne il clima festoso senza stress.

Se sei un creativo, spesso ti sarai trovato a conciliare a fatica le esigenze più pratiche e concrete della stagione, con l’ardore creativo ulteriormente stimolato dalla quantità di nuovi prodotti e collezioni, materiali, tecniche, da Pinterest, ecc…
Il rischio sopraffazione è dietro l’angolo.

So cosa vuol dire, I’ve been there.

Ci sono stati Natali in cui ho creato decorazioni, regali, ecc… ma, ahimè, non ho realizzato le card che volevo inviare ad amici e parenti e quando ho realizzato il disastro, era troppo tardi per rimediare 🙁 .

Per evitare di trovarsi in questa situazione è meglio prendere coscienza ed essere realista: fai un elenco delle persone a cui vuoi mandare una card (se non lo hai già, sempre in questo post trovi un planner cards da stampare in due formati), e calcola il tempo che hai a disposizione.
Materiali e tempi delle creazioni handmade, hanno un prezzo alto che siamo ben lieti di spendere, ma che a mio parere, va speso con cura; considera quindi destinatari e occasioni e cerca di essere realista: se hai quindici card da fare ma solo un pomeriggio da dedicarvi, dovrai ridimensionare progetti troppo ambiziosi e optare per uno stile semplice ma non per questo meno bello.

Ecco quindi come mi sono organizzata io nel caso di destinatari non crafter,  ma comunque persone a cui tengo e alle quali volevo mandare qualcosa di semplice, ma sentito e fatto a mano.

1. Ho annotato i destinatari e i relativi indirizzi sul planner.
In questo modo non solo ho tutti gli indirizzi sotto mano, ma l’anno prossimo potrò consultare nuovamente l’elenco ed evitare quindi di dimenticare qualcuno!

2. Ho lavorato in modalità catena di montaggio.
Le card da realizzare erano quattro e io ho deciso di farne una di scorta perché non si sa mai.
Una volta fatto il brainstorming creativo, e deciso stile e design, ho tagliato e preparato tutti gli elementi: basi in cartoncino bianco, fondi in cartoncino kraft, e alcuni bellissimi cervi tagliati con la Silhouette Cameo in un foglio di cartoncino gold foil (in due misure diverse, una per le card con design orizzontale e una per quelle con design verticale).

Elementi delle card da assemblare

3. Ho poi timbrato ed embossato i sentiment, già scelti in fase di progettazione delle card e ho quindi assemblato tutti gli elementi: ho incollato i fondi alle basi e, in ultimo, i cervi, dopo averli decorati con un fiocchetto in filo di cotone bianco.

Ora non resta che scrivere il messaggio d’auguri e le card sono pronte per essere inviate!

Per quanto riguarda le affrancature, nel caso di card realizzate a mano (che possono arrivare a pesare più dei grammi previsti per la tariffa standard), io preferisco far pesare e quindi affrancare le buste direttamente all’ufficio postale;
trattandosi solitamente di diverse card per volta ottimizzo comunque i tempi e sono sicura che non vi saranno problemi o restituzioni per affrancatura insufficiente.
Ad ogni modo, qui sul sito di Poste italiane trovi qualche indicazione aggiornata sulle tariffe della posta ordinaria per l’Italia, che adesso rientra sotto la dicitura Posta4 e a questa pagina trovi indicazioni sugli standard di confezonamento.
Qui invece qualche info per le spedizioni all’estero.

Bonus: per velocizzare la fase invio, sempre con la Silhouette Cameo ho realizzato delle etichettine mittente di due tipi: una per le card che invio solo io, una per quelle che invia la famiglia; sono molto semplici ma carine e mi eviteranno la trascrizione infinita dei mittenti sulle buste, una cosa che ho sempre detestato fare 😀 .
Se non hai la possibilità o la voglia di realizzarle tu, on line trovi diversi siti a cui rivolgerti.

Etichette mittente DIY

Risultato: le card sono semplici, ma rispettano il mio gusto e per realizzarle ho impiegato molto meno tempo di quanto non ne impieghi di solito e, soprattutto, ho annullato lo stress!
Vedere il gruppo di card completate e in attesa di essere spedite (in tempo! 😀 !), corrisponde a un bel pat-pat sulla spalla e a una bella linea da tirare su una delle voci della to do list di Natale 🙂 .

2 pensieri riguardo “Natale organizzato: biglietti d’auguri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *