Melancolia da cambio dell’armadio – checklist da stampare

Finalmente la primavera è arrivata, e ne sono molto contenta, come immagino anche tu.
Sarà però un po’ di stanchezza accumulata, qualche decisione da prendere, qualche revisione da fare… sta di fatto che in questi giorni sto rallentando. Sto cercando di riprendere i contatti con alcuni aspetti di me che ho un po’ trascurato, prima di buttarmi nell’euforia del rinnovamento primaverile.

Quindi sì, alcuni accessori e homedecor più colorati e allegri sono saltati fuori dalle scatole così come magliette e altri indumenti più leggeri e adatti al clima attuale, ma allo stesso tempo fioccano attività e riflessioni su

Sabato, insieme al consorte, sono andata a vedere la mostra su Dürer e il Rinascimento a Palazzo Reale e trovarmi davanti alcune delle opere che ho copiato e copiato e ricopiato durante gli anni della mia formazione artistica (il dettaglio delle mani de il Cristo dodicenne tra i dottori, per dirne una), ha messo in moto un mescolio di emozioni e riflessioni profonde, oltre alla contemplazione pura e semplice del bello.

Ma tornando al tema di questo post, una delle cose che ho fatto, fra un momento degno della Melancholia I, e l’altro è stato l’imprescindibile cambio dell’armadio.
Non è stata un’operazione particolarmente faticosa o lunga, il sistema che adoperiamo è semplice e funziona senza intoppi;
inoltre, da queste parti, nessuno è fashion addicted per cui non abbiamo quantità esagerate di vestiti. Ciò non toglie che io abbia dovuto stirare per tre ore filate per rendere appendibili nell’armadio diversi indumenti primaverili e che ci siano alcune cose da fare, come portare alcuni capi in lavanderia e aggiustarne altri.

Già che portavo avanti queste operazioni per il nostro guardaroba mi sono detta: cià che facciamo una versione carina di questa checklist, che magari può fare comodo anche ad altri!
e quindi ecco qui sotto il pdf che puoi stampare:  🙂

Checklist cambio dell'armadio - pdf da stampare

(clicca sull’immagine per scaricare la checklist in versione pdf).

La checklist si divide in:

stagione che metti via

  • capi da lavare – ad esempio tutte le giacche che resistono benissimo alla lavatrice, o invece i capi delicati come alcuni maglioni.
  • capi da aggiustare – orli, piccole riparazioni, ecc.
  • tintoria – tutti gli indumenti che non puoi lavare a casa

stagione che tiri fuori

  • stirare – gli indumenti che portano i segni dei mesi trascorsi nelle scatole.
  • eliminare – tutti quei capi che non ti vanno più, non ti piacciono più, ecc.
  • shopping – tutti gli indumenti che non puoi lavare a casa

 

Capita anche a te di indulgere in riflessioni e revisioni in questi momenti di transizione come i cambi di stagione?

Ma soprattutto hai già fatto il cambio dell’armadio? 😀

 

Mi chiamo Silvia, e sono una Professional Organizer appassionata di tempi e spazi creativi 😀 .

Autore: Silvia Trinca

Mi chiamo Silvia, e sono una Professional Organizer appassionata di tempi e spazi creativi :-D .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.