Dieci libri che non sai di me

dieci libri che non sai di me
Foto di Pexels da Pixabay

Questa volta ti parlo di letture.
Se mi segui su Instagram saprai che luglio è il mese in cui compio gli anni, e con l’ occasione, dato che siamo ormai in estate, ho pensato di raccontarti qualcosa di me partendo da dieci libri che ho incontrato nella mia vita, alcuni presto, altri abbastanza di recente, ma che hanno significato qualcosa di speciale o contribuito a rendermi quella che sono.
Tu dirai embè?
Io ti rispondo che con l’occasione potresti trovare (o ritrovare nei classicissimi), qualche spunto per una lettura estiva!  😀

I dieci libri 

Piccole donne di Louisa May Alcott
Il libro che mi ha fatto innamorare della lettura. Ho iniziato a leggere prestissimo, ma non ho mai amato i romanzi fino a che non ho incontrato Jo. Assurdo che venga da molti considerato come un romanzo per bambine.

Diario di Anna Frank
Visto e preso nella cartoleria di fiducia, dove si ordinavano i libri per la scuola e si sgranavano gli occhi per tutto l’anno, nell’estate fra la quinta elementare e la prima media.
Letto infinite volte, mi ha insegnato (oltre a tutto il resto), una cosa che tengo sempre a mente quando scrivo, qui sul blog o in generale, e cioè che è importantissimo sapere cosa vuoi comunicare
a scribacchiare le solite cose e a distanziare molto le parole per tirarla in lungo sono buoni tutti, ma il bello era trovare una dimostrazione, decisiva, delle necessità di chiacchierare.”

Jane Eyre di Charlotte Brontë
Un libro meraviglioso, Punto.
Si parla anche di gestione del tempo quando quella strega della cugina Eliza, rincontrata in età adulta, si rivela campionessa di produttività e pianificazione:
“Prendete una giornata, fatene più parti, assegnate un
lavoro a ciascuna di queste parti, impiegate ogni quarto
d’ora, ogni minuto e giungerete alla fine della giornata
senza accorgervene; non dovrete riconoscenza a nessuno per avervi aiutata a passare il tempo, non avrete chiesto a nessuno compagnia, conversazione o simpatia, e
avrete vissuto come deve vivere ogni essere indipendente.”

Il compagno Don Camillo di Giovannino Guareschi
Guareschi è uno di quegli autori di cui ho letto tutto, e del quale penso di possedere tutte le opere. Fra i titoli che raccontano il Mondo Piccolo, questo è quello che preferisco e mi ritrovo tantissimo in questa dichiarazione del personaggio
Walter Rondella:
“Se per fertilizzare un campo io devo maneggiare del letame, lo faccio. Ma nessuno può pretendere che io dica che il letame è profumato!”

Il destino si chiama Clotilde sempre di Giovannino Guareschi
Un romanzo brillante e divertentissimo, di quelli che ti fanno scoppiare a ridere mentre li leggi, anche se sei sul tram. 
I personaggi sono decisamente particolari, ma un Settembre North secondo me, lo conosciamo tutti! 😀

La mia vita di Agatha Christie
Amo le autobiografie, e questa è la più bella che io abbia mai letto. La rileggo almeno una volta all’anno e ogni volta mi perdo nella vita di questa donna incredibie che ha saputo guardare con semplicità e verità alla natura umana e che ha affrontato esperienze di ogni tipo.
Se fai parte degli appassionati dei romanzi della Christie, ti divertirai a riconoscere chi o cosa ha ispirato personaggi, dettagli e situazioni presenti nelle storie!

Il buio oltre la siepe di Harper Lee
Meraviglioso, dall’inizio alla fine.
Tutti dovrebbero avere un Attcus nella propria vita o dovrebbero cercare di esserlo.
“Atticus s’alzò, arrivò in fondo al portico e studiò la spalliera di glicini. Poi, tornò lentamente verso di me. – Scout – disse – se riesci a imparare un trucchetto, andrai più facilmente d’accordo con tutte le persone, di qualunque genere siano. Non si può capire veramente qualcuno finchè non si considerano le cose dal suo punto di vista.
– Prego? –
– Finchè non ti metti nei suoi panni. – “

The Help di Kathryn Stockett
Uno di queli libri viaggio nel tempo, io lo leggo nella versione originale e impazzisco per tutti i dettagli di costume, le abitudini, i prodotti d’utilizzo comune elencati.
C’è poco da dire, da leggere e rileggere.

Cuore di Edmondo De Amicis
Molti della mia generazione l’hanno conosciuto solo attraverso la versione anime del 1981 (…le mie matite e i pennarelli blu) o in quella televisiva firmata da Comencini, ma io l’ho riletto in età adulta e l’ho molto apprezzato, nonostante le sfumature retoriche. Il mio personaggio preferito è Stardi, bandiera della forza di volontà. 🙂

Chiudo questo elenco con Via col vento di Margaret Mitchell
il libro che ho fatto fatica a mettere giù; sicuramente uno di quelli che rileggerò di tanto in tanto. La narrazione della fine di uno stile di vita, nel bene e nel male e lo scontro fra ipocrisia e onestà.
Rossella, con la sua determinazione, è un altro esempio da seguire.

Mi fermo qui e spero che questo mio chiacchierare di libri ti abbia incuriosito! Io ti aluto e ringrazio il kindle di esistere e di avere scongiurato il rischio accumulo di libri! 

Buone letture estive. 🙂

 

 

Autore: Silvia Trinca

Mi chiamo Silvia, e sono una Professional Organizer appassionata di tempi e spazi creativi :-D .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.