Buongiorno!

Eccomi qui, con il primo post 🙂 .

Oggi comincia ufficialmente la mia attività di Professional Organizer; sottolineo “ufficialmente” perchè in realtà questo progetto ha radici profonde: nella mia storia personale, nelle varie esperienze che ho fatto e che mi hanno resa quella che sono.

Diverse persone in questi ultimi tempi mi hanno citato le note parole di Steve Jobs tratte dal discorso ai laureandi di Stanford del 2005

“Non è possibile unire i puntini guardando avanti, potete unirli solo girandovi e guardando indietro. Quindi dovete avere fiducia nel fatto che in futuro i puntini in qualche modo si uniranno”

Lo so, è un classico, ma non potrei però descrivere meglio quello che mi ha portato ad esser qui, a propormi come professional organizer.

Ognuno di noi ha una storia alle spalle, e con la storia ci si porta dietro tutta una serie di bagagli, fisici e non, che spesso arrivano a sopraffarci. Allora è il momento di metterci mano e di cambiare le cose.

Quando sei a mente libera e rilassata puoi guardare indietro e riconoscere i puntini importanti e positivi, quelli a cui dare spazio per costruire la tua vita.

Qui nel blog si parlerà di come liberare spazio e mente, di come organizzare tempo e casa e, naturalmente, di come organizzare gli spazi dove vivere al massimo la creatività! 🙂

Prima di concludere e ritornare ai numerosi progetti work in progress (diverse cose bollono infatti in pentola 🙂 !), non posso non ringraziare alcune persone:

  • colui con il quale condivido vita, felina e casa, che mi ha sempre sopportato sostenuto e incoraggiato ♥
  • la mia famiglia, soprattutto la mametta 🙂 
  • alcune amiche meravigliose, fra cui Elena a cui va anche il merito della mia foto profilo, Pamela che ha perfezionato e dato un senso alle mie idee grafiche e Angela, che definirei la mia cheerleader ufficiale!
  • infine tutte le persone, Professional Organizer e non, incontrate durante questo percorso, per l’esperienza, il confronto e le chiaccherate 🙂 .

A presto,

Silvia

 

 

 

 

6 pensieri riguardo “Buongiorno!”

  1. Carissima Silvia,
    ci tengo moltissimo a lasciare queste poche righe di commento, anche se sai bene come la penso in proposito.
    Aiutare le persone a liberare e ad organizzare l’ambiente dove vivono o lavorano, aiutarle a gestire al meglio il proprio tempo, non solo è utile in sé, spesso -sorprendentemente- può finire per riflettersi positivamente nello stato emotivo di chi di un lavoro simile ne beneficia.
    Io, come sai, che neanche tantissimo tempo fa ho sperimentato la vita caotica dello studente/lavoratore non organizzato (e non solo quella), allora non davo peso a certe cose, trascurandone l’importanza. E vivevo male.
    La scusa, all’epoca, era che quella era solo una parentesi della mia vita, del tutto provvisoria ed incidentale, e che –pertanto- non aveva alcuna importanza.
    Di lì a poco, mi dicevo, ottenuta la stabilità economica e un lavoro sicuro, sarebbe cambiato tutto, magicamente, senza alcun impegno da parte mia e, soprattutto, senza bisogno di chiedere una mano.
    Improvvisamente ordine ed organizzazione avrebbero segnato la mia nuova esistenza. Questo pensavo.
    Beh, oggi posso dire senza vergogna che allora mi sbagliavo, e di grosso.
    Non è così che funziona. Ora lo ho imparato, soprattutto grazie al tuo aiuto.
    Da solo non so se ce l’avrei fatta, e ora non mi vergogno a dirlo, anche pubblicamente in questo modesto commento a questo tuo importantissimo primo post.
    Col tuo lavoro di P.O., ne sono certo, dai il tuo contributo a migliorare il mondo, a partire dall’organizzazione degli spazi, a partire dalla gestione del tempo, per arrivare a migliorare la vita delle persone.
    Quindi, in bocca al lupo per la tua importantissima missione!
    Con sincero affetto.
    Carlo

  2. Carissima Silvia, in super ritardo ti faccio i miei auguri per questa tua nuova attività. So che ci stai mettendo l’anima e… seminando cose buone, raccoglierai dei buoni frutti 😉
    E che onore essere menzionata nel tuo primo post!!!

  3. Brava Silvia!
    Bellissimo racconto.
    Ti auguro che Dio ti benedica e che tu possa crescere sempre di più.

    Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *