Bullet Journal no stress – consigli pratici per evitare o risolvere gli errori

bullet journal prevenire e risolvere gli errori

 

Hai deciso di iniziare a tenere un Bullet Journal ma soffri di panico da foglio bianco?
Oppure hai deciso di fare il grande salto dal quaderno di prova a un taccuino più bello e impegnativo e hai l’ansia da esesbagliopoicosafaccio?

Qui trovi elencati alcuni consigli semplici e molto pratici per prevenire e rimediare agli errori nel tuo bullet!Impostazione pagine e sequenza

  • Per evitare di dimenticare una pagina del future log o una collection e di ritrovarti con un ordine di pagine disordinato, preparati su un foglio qualsiasi una bozza, una sorta di story board della sequenza che vuoi tracciare e che potrai così controllare e modificare, spostando o aggiungendo intestazioni delle pagine, senza problemi;
  • una volta impostata la sequenza, riporta il titolo/assegnazione di ogni pagina sull taccuino definitivo, scrivendolo a matita con mano leggerissima o riportandolo su un piccolo post it/segna pagina;
  • al momento di tracciare griglie e tabelle, comincia utilizzando una matita per passare poi a penna o pennarellino oppure utilizza penne cancellabili – io utilizzo quella nera 0,4 di Muji che adoro perché linee risultano leggere e l’impostazione delle pagine rimane discreta e leggibile.

Compilazione

  • Se devi scrivere un’intestazione e hai dubbi sulla lunghezza o altezza della parola, scrivila prima su un foglio di carta qualsiasi per verificarne l’ingombro e successivamente accosta la bozza per riferimento quando trascrivi sulla pagina definitiva;
  • quando scrivi, se utilizzi un pennarellino o un evidenziatore, tieni a portata di mano un pezzetto di carta assorbente per tamponare subito la pagina;
  • dedica una pagina al pen test per provare tutti gli strumenti di scrittura che vuoi utilizzare senza rovinare le pagine con trapassi di inchiostro o ghosting (quando traspare ciò che viene tracciato dall’altra parte della pagina), ti servirà anche per ricordare quali penne o colori hai utilizzato in un set up particolare.

Rimedia agli errori

  • Per un piccolo refuso o per correggere una sbavatura utilizza una gel pen bianca che, a differenza del classico bianchetto, funziona anche sulla carta avorio senza risaltare troppo;
  • in caso di intere parole sbagliate o per errori importanti puoi applicare un ritaglio di carta simile a quella della pagina; io utilizzo a questo scopo le pagine di un vecchio taccuino a spirale dell’era pre-bujo o eventuali pagine rimaste inutilizzate in qualche bullet  passato.

Per concludere…

I consigli e i suggerimenti che ho elencato in questo post derivano dalla mia personale esperienza e dal fatto che io mi ritrovo in uno stile abbastanza minimal e funzionale di bullet journal; in caso di stile più colorato e creativo, funzionano benissimo applicazioni di washi tape, ritagli di carte patterned, foto e riviste!
Ricordati comunque che il Bullet Journal è impostato e compilato a mano e che quindi un po’ di imperfezione è prevista e anzi, fa parte del suo fascino! 🙂



Autore: Silvia Trinca

Mi chiamo Silvia, e sono una Professional Organizer appassionata di tempi e spazi creativi :-D .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.